• Veri.jpg Verifica della vera Croce
  • PArto.jpg Madonna del Parto
  • Resurrezione.jpg La resurrezione
  • Misericordia.jpg Polittico della Misericordia
  • Citta.jpg Architetture
  • Piero_2.jpg Cosroe contro Massenzio

Il restauro

Nell’ambito di "Un Progetto per Piero della Francesca", anche per la Madonna del Parto di Monterchi, sono state predisposte approfondite indagini preliminari, riguardanti la storia dell’edificio e dell’opera, le indagini sull’ambiente, la fotogrammetria e, in particolare le indagini diagnostiche, chimiche e stratigrafiche sullo stato di conservazione e la tecnica di esecuzione del dipinto.


Vagliate e valutate le condizioni generali e i problemi conservativi del dipinto si è deciso di intervenire attraverso una metodologia atta a recuperare le situazioni apparentemente compromesse e a limitare le cause di degrado, senza apportare drastiche modificazioni allo stato attuale dell’opera. Si è tuttavia resa necessaria la rimozione della parte della tenda ricostruita nel 1910 dal restauratore Fiscali, che era stata eseguita fuori asse ad imitazione di una precedente ridipintura settecentesca 


Dopo approfonditi studi metrici è stato possibile formulare un'ipotesi attendibile sulla sistemazione e configurazione geometrica originaria dell’opera che ha permesso la realizzazione di un controtelaio metallico destinato a contenere il dipinto restaurato. Per consentire un’idonea conservazione dell’affresco e una corretta fruizione per il pubblico la Madonna del Parto restaurata è stata inserita in una teca climatizzata appositamente progettata. L’intervento di restauro è stato realizzato tra il marzo 1992 e il luglio 1993.

Equipe Indagini preliminari e restauro

Sponsor ufficiale
BANCA POPOLARE DELL’ETRURIA E DEL LAZIO

Direzione e coordinamento del Progetto Piero della Francesca

Anna Maria Maetzke (Soprintendente B.A.A.A.S. di Arezzo)
Margherita Moriondo Lenzini (Soprintendente B.A.A.A.S. di Arezzo fino al 1989)

Direzione dei lavori

Anna Maria Maetzke
Soprintendente B.A.A.A.S. di Arezzo

Coordinamento scientifico

Enzo Ferroni

Restauro

Guido Botticelli
Assistenza al restauro: Carlo Cappelletti
Indagini chimiche: Pier Mario Bevivino, Claudio Delton, Luigi Dei e Giuseppe Sarti.

Ricerca storica e coordinamento indagini

Giuseppe A. Centauro
Indagini diagnostiche: PanArt s.n.c. Firenze

Documentazione Fortografica a cura di

Alessandro Benci (SBAAAS/AR)

Rilievi fotogrammetrici e elaborazioni informatiche

Massimo Chimenti e Luca Menci

Realizzazione della teca climatizzata:


Archeides s.r.l., Rezzato (BS).

<< Torna Indietro